dispositivi di ancoraggio anticaduta

 
Noi di Asp Consulenti Edili consideriamo la sicurezza sul lavoro una priorità inderogabile. Per questo utilizziamo sempre dispositivi di ancoraggio anticaduta.
 
 
 
 
 
 

Lavoriamo protetti

 
 
I dispositivi di ancoraggio sulle coperture consentono all’operatore di muoversi nell’area descritta dal punto di fissaggio in tutte le direzioni e in sicurezza. Questi sistemi di sicurezza possono essere applicati orizzontalmente, verticalmente e inclinati, poiché sono progettati per garantire tenuta in qualsiasi condizione e direzione d’uso.
Per accesso sicuro alla copertura s’intende il punto, raggiungibile mediante un percorso sicuro, in grado di consentire il trasferimento in sicurezza di un operatore e di eventuali materiali e utensili da lavoro sulla copertura.

 
 
 

Impiego

 
 
Dispositivi di protezione individuali, le linee vita e sistemi di caduta sono obbligatori in tutti quei casi in cui, pur essendo già state adottate tutte le misure tecniche di prevenzione previste per legge, anche di tipo collettivo, o nell’impossibilità di adottare DPC, permanga un rischio residuo di caduta dall’alto. I dispositivi di ancoraggio devono essere collocati sulla struttura, o parte di essa, in grado di resistere ad una sollecitazione pari ad almeno 1000 kg. I cantieri edili che ci vedono protagonisti sono tutti attrezzati con i più efficienti sistemi di sicurezza per le maestranze impiegate.
 
 
 

Caratteristiche

 
 
Gli accessi esterni alla copertura con punto di ancoraggio strutturale, così come normati dalla UNI EN 517- UNI 11578 fisso Tipo A (UNI EN 795 rimovibile), consentono agli operatori di trovare immediatamente, alla fine del percorso sicuro, un gancio di sicurezza strutturale da tetto, oppure un dispositivo di ancoraggio strutturale e/o una linea di ancoraggio.
Questo punto di ancoraggio strutturale deve essere posto a una distanza ottimale che consenta all'operatore di agganciarsi prima di uscire completamente dal percorso sicuro.